finalmente se ne parla!

Andare in basso

finalmente se ne parla! Empty finalmente se ne parla!

Messaggio  Strega il Sab Ago 06, 2011 2:43 pm

Ciao ragazze. Grazie G. per avere deciso di scrivere il blog, grazie a tutte per avere scritto su questo forum. Lo avete fatto sicuramente anche per voi stesse ma vi assicuro (anzi, so che lo sapete!) che si prova un senso di liberazione incredibile scoprendo che questa "strana cosa che non riesco a smettere di fare" ha un nome. E che non sono l'unica!
Quando lo ho scoperto, pochi giorni fa, mi sono sentita quasi contenta! Era una delle tante volte che avevo deciso "da oggi mi impegno a smettere", ed ero tanto determinata che ho provato a cercare su google qualche info su pelle, crosticine, grattarsi e... sorpresa! mi è uscito un blog, un forum, tante ragazze che scrivevano proprio del mio problema e addirittura un nome di patologia per fare ulteriori ricerche.
Ho avuto un momento di tale contentezza che quasi me ne andavo in giro a dire tutta orgogliosa a parenti, amici e colleghi che ho un disturbo degli impulsi che si chiama dermatillomania... poi ovviamente ho lasciato perdere.
Che vi posso dire di nuovo? siete voi che avete già detto tutto a me! vi scrivo perchè mi sentivo quasi in colpa a leggervi tanto avidamente e a restarmene qui nascosta.
Io con questo problema ci ho sempre vissuto. E di anni ne ho 35...
Ho avuto periodi migliori e peggiori, ma il problema c'è sempre stato. Solo il viso, in effetti. Magari a volte un po' la schiena, ma braccia e gambe le ho sempre lasciate stare. Da bambina ricordo che mi massacravo la testa ... quindi i segni li vedeva ogni tanto la parrucchiera (che vergogna quando gentilmente mi informava " ma lo sai che hai un sacco di crosticine?").
Poi ho cominciato a tormentare i primi brufolini da adolescente e addio.
In realtà penso di avere una pelle splendida: considerando quello che le ho fatto passare per 35 anni, poverella, altro che così dovrei essere. E' fin troppo brava, la mia pelle...
Gli anni del liceo sono stati forse i peggiori, ogni volta che avevo un'interrogazione mi massacravo: mi riducevo all'ultimo giorno, poi mi facevo la nottatona sui libri e alla fine portavo a casa un bel 7 e una faccia che sembrava una pizza.
Sono parecchio migliorata dopo l'università, quando ho iniziato a lavorare. E ancora di più quando, finalmente, a 29 anni sono andata a vivere da sola. Lì in effetti ho fatto il grande salto: ho smesso completamente di truccarmi, se non per qualche serata particolare. E una buona parte della mia insoddisfazione perchè "le cose non sono come vorrei che fossero" la ho riversata sulla casa. Anche ora mi sento un po' in colpa perchè son qui a scrivere e intanto sulla libreria c'è tutta quellla polvere...
A 31 anni la rottura di un rapporto e il conseguente trasloco mi hanno fatta ricominciare a grattarmi. Sì, perchè il mio problema principale sono le mani sempre in faccia quando sono al lavoro, o in macchina, più che le sedute davanti allo specchio (con quelle grazie al cielo ho quasi smesso). E però se ti passi le mani in faccia, poi sul volante o sulla tastiera (che si sa, son sempre lerci), poi di nuovo in faccia... è ovvio che ti provochi delle infezioni (ovvero: brufoletti - crosticine - mani lerce in faccia - nuovi brufoletti e olè).
Su una cosa non sono tornata indietro: non ho mai più ricominciato a truccarmi. Ho deciso che preferivo sembrare una coi segni in faccia piuttosto che una coi segni in faccia un po' coperti dal mascherone (e comunque il pensiero che mi posso sempre giocare la carta "trucco" in casi di vera emergenza mi rilassa!). Lo so che quando sei abituata a vederti sempre truccata sembra impossibile mostrarsi diversamente, ma vi assicuro che se ci provi, magari cominciando in un periodo in cui non sei tanto conciata, poi sembra che il colore del viso cambi, diventa accettabile insomma. O forse è che andando avanti con gli anni la bellezza ci pare un po' meno importante, sappiamo che si avvicina il momento in cui non ci sarà più in ogni caso.
Almeno per me è così: so che grazie al cielo la bellezza la ho avuta, anche se la ho un po' maltrattata, e sento che è ora di dedicare le mie attenzioni a qualcos'altro, che dovrà impegnare i prossimi 35 anni.
Anche andare a vivere fuori città mi ha aiutata: quando devo concedermi la mia passeggiata col cane nei boschi non mi viene neanche in mente di truccarmi, crosticine o no. Infilo il tutone e andiamo!
Certo se vai a fare l'aperitivo con le amiche è diverso... però secondo me è un salto importante da fare quello di impegnarsi a risolvere il problema per noi stesse e non di cercare di coprirlo per gli altri (coprendolo e mettendoci, in tutti i sensi, una maschera per omologarci agli altri). So che non è facile, soprattutto a vent'anni.
Per finire, vorrei lanciare la mia sfida. Che mi è venuta in mente proprio leggendo voi. Per noi l'obiettivo non deve essere la pelle liscia. Quello casomai sarà una conseguenza. Per quelle come noi l'obiettivo deve essere l'imperfezione, la crosticina, la pellicina. Il nostro obiettivo, a breve termine, dovrebbe diventare tenerci il brufolo. Amarlo, quasi, perchè finchè lui è lì vuol dire che ci stiamo comportando bene, e dobbiamo esserne orgogliose, mica nasconderlo. Da quando ho letto G. la prima volta ne ho uno sulla guancia destra, sta regredendo ma si vede ancora...

Strega

Messaggi : 2
Data d'iscrizione : 06.08.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

finalmente se ne parla! Empty Re: finalmente se ne parla!

Messaggio  brigitte il Sab Ago 06, 2011 7:38 pm

Ciao!

Non posso che condividere le emozioni che hai descritto...io ho scoperto oggi questo forum e il nome di questo disturbo che mi accompagna dall'adolescenza e mi è sembrato che un peso se ne fosse andato dalle mie spalle!

Ho 30 anni e il mio problema è iniziato con i primi brufoli nell'adolescenza. L'ansia mi accompagna fin da piccola, assieme al timore di lasciarmi andare. Sono sempre stata molto timida e riservata, ho sempre voluto eccellere a scuola e non ho ancora il rapporto che vorrei con mia madre (che non mi ha mai aiutata con questo problema e dalla quale mi sento ancora giudicata, nonostante ora viva molto felicemente con il mio ragazzo).
Tutto mi spaventa quando sono sotto stress; ho sofferto di intestino irritabile, attacchi d'ansia, ecc.
Ho cercato aiuto con l'omeopatia e da lì le cose sono cambiate, niente miracoli, sia chiaro, ma tanta consapevolezza e l'inizio di un percorso di riflessione e autoanalisi. E ora eccomi qui in questo forum, che mi sta già aiutando tanto...

Trovo che l'idea che l'imperfezione diventi il nostro obiettivo sia illuminante: il problema per me è proprio quello di resistere alla tentazione di toccarli convivendo con loro. Probabilmente sono il riflesso della parte interiore di noi che non sappiamo accettare...almeno per me penso sia così. Unito al fatto che mi sento incapace di realizzare quello che davvero vorrei; è come se quello che faccio non sia mai abbastanza; appena raggiunto un obiettivo esso perde la sua importanza.
E talvolta mi sento combattuta tra due desideri: essere invisibile agli altri (di solito la parte che prevale, infatti mi vesto in modo semplice) o mostrare il mio lato ribelle...e non riesco a trovare la via di mezzo corretta.
Oggi non ho tolto alcuna crosticina dal viso (è da un mese che sono martoriata...da quando è finita una grande fonte di stress mi sono sentita "persa" e l'ansia residua mi ha posseduta)...mi sento felice e consapevole di potercela fare, ma anche impaurita perchè ricadere in tentazione è fin troppo facile...

(scusate il modo di scrivere, quando riguarda me stessa tutti i pensieri si incasinano e fare ordine è terribilmente difficile Embarassed )
brigitte
brigitte

Messaggi : 109
Data d'iscrizione : 06.08.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

finalmente se ne parla! Empty Re: finalmente se ne parla!

Messaggio  Strega il Sab Ago 06, 2011 9:13 pm

"appena raggiunto un obiettivo esso perde la sua importanza"... Infatti, Brigitte.
Non saremo mai perfette come desideriamo essere. Nessuno al mondo potrà mai essere tanto perfetto da non trovargli neanche un puntolino su cui accanirsi. E finchè noi sapremo vedere solo quel puntolino non ne usciremo.
Quindi forse qui la svolta potrebbe essere: rivendicare il nostro diritto ad essere cesse. Arrendersi al punto nero.
Non dobbiamo vedere la faccenda come una guerra ai brufoli e pensare che finalmente saremo perfette quando non li avremo più, dobbiamo vincere sulla nostra ossessione e riuscire a sentirci perfette proprio col nostro bel brufolone sul naso.

Strega

Messaggi : 2
Data d'iscrizione : 06.08.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

finalmente se ne parla! Empty Re: finalmente se ne parla!

Messaggio  Grazia il Dom Ago 07, 2011 9:26 am

Ciao ragazze, benvenute! Sono contentissima che abbiate scritto sul forum, e che poter dare un nome al nostro disturbo vi dia un senso di sollievo. Sono anche contenta perché il supporto tra di noi è un fattore importante: rivedersi nelle parole di un post (o in tutti!) e trovarvi una fonte di consigli efficaci può essere la chiave per arrivare a una soluzione, insieme. Mi sono rivista in moltissime cose che entrambe avete scritto: l'ansia sin dagli anni dell'infanzia, il perfezionismo a scuola, il cercare ogni volta nuovi traguardi sentendosi perennemente insoddisfatte. Anch'io mi tocco il viso quando sono al computer, al volante, sul divano... solo che non sono ancora arrivata allo stadio di uscire struccata, perché la situazione mi sembra ancora troppo terribile. Quello che dici, Strega, mi sembra giustissimo. Dovremmo liberarci di un ideale estetico irraggiungibile e accontentarci di come siamo, brufoli compresi. Vorrei tanto sentirmi libera da queste catene mentali, andare in giro a testa alta e senza mascherone. Purtroppo dopo la settimana in vacanza in cui avevo le ali ai piedi, perché non mi sono toccata per niente (conoscete quei momenti in cui vi sembra di poter smettere da un giorno all'altro, come se fosse la cosa più semplice e naturale? ma è solo un momento), ieri però non ce l'ho fatta più: avevo due brufoli da giorni che non andavano via e non ho resistito... Ora devo cercare di non togliere la crosta e non farmi abbattere da questo scivolone. A presto

Grazia

Messaggi : 527
Data d'iscrizione : 01.06.11

Visualizza il profilo http://acneescoriata.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

finalmente se ne parla! Empty re:finalmente se ne parla

Messaggio  gionny il Dom Ago 07, 2011 11:14 am

ciao ragazze... anche voi qui a parlare del nostro problemino.. siamo sempre più in tanti!quante cose che ci accomunano sembriamo un' unica persona,dai che insieme riuciremo ad uscirne..o almeno a sostenerci a vicenda!fai bene ad uscire senza trucco anch'io esco senza trucco da un po di mesi forse marzo aprile!! uscire senza trucco anche se la pelle non è il massimo, mi fa sentire meglio che uscire tutta truccata:. vi spiego quando mi truccavo le persone non notavano le mie escorazioni e io mi chiedevo: " ora mi dicono che sono bella ma se mi vedono senza trucco?penseranno il contrario"!!insomma mi facevo i complessi! quindi ho deciso di mostrarmi come sono in realtà con molta fatica ovviamente e senza il trucco la pelle è migliorata molto,e ora mi sento meglio fra la gente perchè se mi dice che sono bella me lo dice per come sono in realtà senza più nascondermi!!

settimana prossima forse vado in piscina! si chi se ne frega.. viviamoci questa vita sena arrivare ad un punto e accorgerci che è troppo tardi per fare quello chhe avremo sempre voluto fare! dobbiamo essere più forti di noi stesse! dobbiamo imparare a fregarcene!

ah..ragazze io ho fatto la scuola di estetica e ho studiato i principali tipi di acne, la nostra è la forma più lieve caratterizata da brufoletti punti neri e bianchi, ma ho studiato un acne assai grave e a volte penso a quelle persone e a quanto desidererebbero avere la nostra pelle che noi ci massacriamo! a me mi fa sentire meglio; se volete andate su google immagini e scrivete ACNE CONGLOBATA, guardate quelle immagini ogni volta che vi viene voglia di toccarvi, e ringraziate Dio per come siete e coccolate la vostra pelle! con me funzione volevo consigliarvi anche a voi e fatemi sapere ciao ciao
gionny
gionny

Messaggi : 452
Data d'iscrizione : 10.07.11
Età : 24

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

finalmente se ne parla! Empty Re: finalmente se ne parla!

Messaggio  brigitte il Dom Ago 07, 2011 1:31 pm

E' vero, pensare a chi sta peggio di noi (purtroppo per loro, ahimè), funziona...si tratta di mettersi nei panni altrui, cambiare punto di vista e rendersi conto che il problema sta nei nostri occhi, che ci fanno sempre vedere imperfette di fronte allo specchio...
occorre imparare a vedere quello che di positivo abbiamo già, dobbiamo valorizzarlo e godercelo.
brigitte
brigitte

Messaggi : 109
Data d'iscrizione : 06.08.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

finalmente se ne parla! Empty Re: finalmente se ne parla!

Messaggio  SIMONA il Lun Ago 08, 2011 12:26 am

ciao ragazza, benvenute strega e brigitte...
condivido molto quello che avete scritto sul raggiungimento di obiettivi sempre nuovi.
premettendo che, dal mio punto di vista, questo è più un pregio che un difetto, vorrei dire che questa è una cosa che ci rende SPECIALI insieme ad altre... nella sofferenza si impara l'importanza di ogni giorno che passa (magari senza riuscire a goderselo), della sensibilità verso chi è più debole e diverso, dell'amore per chi ha bisogno del nostro sostegno...
nel mio caso poi, la morte della mia migliore amica ha inciso molto...
penso ogni giorno alla morte e al fatto di non dare nulla per scontato, penso a cosa lascerei se dovessi un giorno andarmene troppo presto, come lei... se potrei dire di avere realizzato me stessa e i miei sogni... è vero che per ogni età c'è un giusto passaggio... ma io la intendo come età celebrale... perciò, se a 21 anni la mia testa mi ha detto che ero pronta per andare a vivere da sola l'ho fatto...alla stessa maniera, ora vorrei convincere il mio ragazzo ad andare a vivere insieme. ovviamente, non lo farei se non fossi certa di avere accanto la persona giusta. ma visto che sono sicura che lo sia...perchè aspettare? perchè perdere tempo? perchè ho solo 24 anni? perchè sono giovane e ho tutta la vita davanti??? beh, io ho avuto la dimostrazione che non sempre è così e vorrei vivere la mia vita ogni giorno come fosse l'ultimo.
SIMONA
SIMONA

Messaggi : 68
Data d'iscrizione : 09.06.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

finalmente se ne parla! Empty Re: finalmente se ne parla!

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum