Come è strana la vita.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Come è strana la vita.

Messaggio  Tarantella il Ven Lug 18, 2014 9:57 pm

Io sono ancora qua, diceva Vasco Rossi. Beh non si sbagliava mica.
Passa il tempo e noi, me compreso,siamo ancora qui a scrivere le nostre storie pur di aiutarci a vicenda e poi? Appena capita una ricaduta siamo di nuovo da punto e da capo.
Ho intitolato l'oggetto, come è strana la vita. Si, come è strana. Avere una vita e non potersela godere.
Come è strana la vita, Dio ci ha dato tutto per far sì di essere felici, e noi che facciamo?! Ci complichiamo la vita.
Come è strana la vita, sapendo che nessuno può capirti e vivere in una sfera di cristallo dove solo tu puoi capire i tuoi giorni passati fissando quella ferita che non si sana.
Come è strana la vita, sapendo che la mia felicità debba derivare dal fatto che io non abbia qualche ferita sul viso. Si, la mia felicità deriva soltanto da quello.
Ogni giorno vedo persone della mia età (19 anni) che si dannano per la propria storia amorosa , oppure per le amicizie, perché per loro conta questo e la felicità deriva da queste cose.
Io di amici ne ho,nessuno a conoscenza di questo mio disturbo, ed ogni volta che vedono qualche ferita hanno imparato pure loro la canzone: " non la sai usare la lametta per la barba, usa il rasoio"
Ho lottato e sto continuando a lottare sperando che Dio mi dia ancora la forza. La mia vita non può essere più comandata dal dolore.

Tarantella

Messaggi : 26
Data d'iscrizione : 09.09.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come è strana la vita.

Messaggio  Biancaneve il Sab Lug 19, 2014 12:24 am

Ciao Tarantella..
è bella ed azzeccata questa riflessione. Io a volte penso che se ci fosse un timer che avesse registrato le mie ore di vita passate in bagno sarebbe una cosa spaventosa leggere qual numero, perchè probabilmente coinciderebbe con alcuni ANNI di VITA, passati in una stanza a coprirmi le mani e la faccia di sangue invece che ad interagire con il mondo e le persone. E tutto ciò hai ragione, non ha senso, soprattutto se sei giovane e gli altri problemi non sono poi così enormi,dopo tutto.
Però una cosa che voglio dirti è che dalle tue parole traspare la convinzione che la dermatillomania ti debba condurre per forza ad una vita di disperazione e sofferenza: non è così!!! Qui sul forum in effetti tendiamo tutti ad essere molto negativi e depressi (me compresa!!!) e sottolineiamo sempre come questo disturbo ci rovini tante belle occasioni. Lo facciamo perchè abbiamo soprattutto bisogno di sfogarci, dato che gli "esterni" non sanno nemmeno che si tratta di un disturbo vero e proprio, ma io non credo proprio che tutte le persone che scrivono qui abbiano una vita schifosa e vuota solo per colpa delle escoriazioni.
Solo che quando ci succedono cose belle o ci sentiamo bene non ci mettiamo davanti al computer a scrivere, perchè ovviamente si tratta di cose personali ed extra-pelle. Ciò che sto cercando di dirti è che sicuramente ci sono periodi in cui il disturbo ci limita e ci uccide dentro, ma ce ne saranno tanti altri belli e positivi, indipendentemente dal fatto che tu abbia ferite o meno. Indipendentemente dal fatto che tu smetta o meno di escoriarti prima o poi, la tua vita avrà alti e bassi come quella di tutti, e non sarai destinato al dolore eterno come temi. Mio fratello ha quasi 18 anni, la tua età più o meno, si escoria da anni anche lui eppure sono rare le volte in cui è triste, perchè è capace di lasciarsi una ricaduta alle spalle in un battibaleno e preferisce godersi la vita piuttosto che vivere nel terrore. Io stessa alle superiori avevo questo problema ma ricordo solo rarisissimi giorni di tristezza per la pelle. Sei solo tu che puoi decidere da cosa farti bloccare o demoralizzare, sei padrone di te stesso, quindi niente paura, se ne uscirai  sarai più forte di prima, se non ne uscirai sarai comunque un'anima sensibile e forte che combatte ogni giorno come tante altre persone la fuori, con problemi magari molto più seri dei nostri.

Biancaneve

Messaggi : 297
Data d'iscrizione : 13.09.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come è strana la vita.

Messaggio  Tarantella il Sab Lug 19, 2014 12:41 am

In effetti hai ragione.
Solo che io parlavo dei momenti di ricaduta che abbiamo. Mi è capitato anche di godermi tutto in situazioni non tanto ottime, ma arrivi ad un certo punto, dove esplodi, e credimi, non ce la fai più ed inizi a pensare perché tutto questo debba essere vero e perché debba condizionare la tua vita.
E comunque ti ringrazio delle belle parole. Ne avevo proprio bisogno Smile

Tarantella

Messaggi : 26
Data d'iscrizione : 09.09.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come è strana la vita.

Messaggio  Biancaneve il Sab Lug 19, 2014 9:59 am

Sono più di dieci anni che mi massacro la faccia giornalmente quindi quel dolore di cui parli dopo le ricadute lo conosco bene, a volte e' incredibilmente profondo, ma appunto perché la vita non è fatta solo di questo, dobbiamo sforzarci di vedere quei momenti con un po' meno di tragedia..pensando che alla fine sono solo fasi temporanee e che poi dopo un po' tutto si sistemerà..! Smile

Biancaneve

Messaggi : 297
Data d'iscrizione : 13.09.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come è strana la vita.

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum